L’acqua contenuta nelle piscine coperte viene generalmente riscaldata a 27-28°C e questo induce una elevata evaporazione. La quantità di vapore generalmente prodotta da un metro quadrato di piscina può variare dai 100 ai 250 g/h, a seconda della sua temperatura e dell’attività fisica delle persone presenti. Per evitare quindi problemi di condensazione sulle pareti fredde del locale e corrosioni dovute alla presenza di agenti disinfettanti nell’acqua, si rende necessaria l’installazione di un sistema di deumidificazione. Nella maggior parte delle applicazioni il deumidificatore viene affiancato al sistema di riscaldamento dell’aria già presente, in altri impianti esso funge da completa unità di trattamento aria consentendo anche il riscaldamento invernale, il raffrescamento estivo, il recupero di calore ed il trattamento dell’aria esterna.