In tali applicazioni il deumidificatore trova impiego nel controllo del carico latente dell’edificio mentre ai pannelli radianti ( a pavimento, a parete, a soffitto) viene demandato il controllo del carico sensibile. In questo modo si evita la formazione di condensa sulla superficie del pavimento radiante e si ottimizza la potenza frigorifera del refrigeratore d’acqua dell’impianto che può così lavorare con temperature dell’acqua prodotta molto superiori ai tradizionali 7°C, (i moderni sistemi ad irraggiamento operano con temperature dell’acqua refrigerata attorno ai 18°C) migliorando di circa un 30% l’efficienza generale del sistema. Alcune unità sono oggi disponibili anche con sistema di ventilazione meccanica incorporato che consente il ricambio dell’aria viziata con efficienze di recupero del 90%.